“Ora si e’ seduto il vento, il tuo sguardo e’ rimasto appeso al cielo.”

R.I.P. (Banco del Mutuo Soccorso, testo)

Domenica scorsa a Chironico con Mauro, al settore Nivo basso, alla ricerca di giga strapiombi.

Tra i sassi troviamo Arabald, un muro piuttosto inclinato e piuttosto alto. C’e’ un po’ di stanchezza da ieri ma al terzo giro sono sul top. Non si rimonta purtroppo ma il sasso non lo permette. Proviamo anche la rimonta di 7a+ alla sua sinistra, poi piccolo tour per il settore Nivo alto, e li ci troviamo sotto ad un altro giga strapiombo, quello di Alphane moon.

La sua linea e’ impressionante.

Cerco di capire dove parte, ipotizzo la sequenza (che scopriro’ essere invece la sequenza di Bellaluna, la variante di partenza di Alphane moon, 8B!).

Seconda tappa Deliverance, Mauro vuole prova Matusalem. Il sasso e’ uno spettacolo e proviamo tutte le linee. Mi viene incontro una strana sensazione, complice forse un po’ di stanchezza, di gioia per la scalata, divertimento puro, e di pensieri malinconici.

mauro_matusalem_2 mauro_matusalem_1

E’ strano, questo contrasto emozionale, strano e piacevole. Passano immagini negli occhi, il mio sguardo appeso al cielo, e al passato.

E’ un momento piccolo, e molto forte. Mauro ci regala un tentativo storico su Urtigrutten cadendo ahime all’ultima presa dura.

mauro_urtugrutten_3 mauro_urtugrutten_2 mauro_urtugrutten_1

Mi scasso le dita con Mauro, c’e’ una bella atmosfera, mi viene incontro anche una piccola coccinella, e tutto attorno meravigliose linee fatte di granito.

coccinella